. Olimpiadi di Italiano

Mi presento

Simone Chiocchetti

Simone Chiocchetti

Frequento la 4BS (triennio) del Liceo A. Rosmini a Rovereto (TN)

Abito a Rovereto (Trento)
Trentino - Alto Adige
Italia


Il mio referente per la finale è

Luisa Ciancio

Chi sono

Mi chiamo Simone e ho 17 anni. Sono nato in Trentino ma ho origine fiorentine da parte di madre e dentro di me mi sento più toscano che trentino.

Letture, film, musica preferiti

Ho smesso di leggere ormai da qualche anno; una volta era uno dei miei hobby, poi col tempo ho iniziato a trovare la lettura piuttosto noiosa rispetto alle mie altre attività. Non guardo nemmeno moltissimi film, ma devo dire che trovo davvero intriganti quelli di Hercule Poirot, personaggio di Agatha Christie, oppure se cerco qualcosa di più rilassante mi vanno più che bene film comici o d'animazione. Con la musica ho invece un rapporto quasi inscindibile, la ascolto non appena posso: rap, trap, ma soprattutto dubstep e musica elettronica in generale. Ciò che cerco in una canzone è soprattutto che sia ballabile e abbia una base solida e coinvolgente. Non disdegno altri generi come rock e pop.

Hobby, interessi, curiosità

Sono un ballerino di hip-hop ed esercito quotidianamente a casa il popping (uno stile particolare che si balla soprattutto la dubstep): è per questo motivo che sono così legato alla musica, quando ascolto un brano penso automaticamente a dei movimenti da abbinarci e se posso li metto subito in pratica. Un'altra mia enorme passione sono i videogiochi Nintendo e rétrogames; da un anno sono entrato nel mondo dei giochi online, in particolare il competitivo di Splatoon (uno sparatutto in terza persona per Wii U che vede protagonisti ragazzini mezzi umani e mezzi calamari che utilizzano armi ad inchiostro colorato). Sono stato capitano di una delle più forti squadre italiane e continuerò il mio percorso sul sequel Splatoon 2 per Nintendo Switch, che uscirà in estate. Gli altri miei interessi sono legati principalmente alle lingue, al mondo dell'informatica e all'hacking delle console.

Il mio sogno...

Il mio sogno sarebbe trasformare le mie passioni in lavoro, ovvero diventare un ballerino di professione, un ProGamer o avere una mansione possibilmente rilevante alla Nintendo.

Il lavoro che mi piacerebbe...

Restando più coi piedi per terra, non mi dispiacerebbe nemmeno una carriera da insegnante (professione già di molti miei familiari, tra cui i miei genitori) o magari da interprete, dipenderà da quale corso di studi vorrò intraprendere.

Le materie che mi interessano di più...

Principalmente Storia dell'Arte e Lingue, ma ce ne sarebbero anche altri più pratici che mi alletterebbero, sempre riguardanti l'informatica.

Il mio rapporto con la scrittura...

Amo scrivere recensioni dettagliate o classifiche sui videogiochi, ma naturalmente so estendere questo ad ogni ambito. Sono molto meticoloso, cerco sempre di evitare qualunque errore e di esprimermi nella forma più corretta possibile. Mi piace comunque anche esprimere la mia fantasia in generale sotto forma di testo, nonostante ben poche volte mi metta effettivamente a farlo di mia spontanea volontà.

Come ho conosciuto le Olimpiadi di italiano e come mi sono preparato

Mi furono proposte due anni fa dalla mia scuola e mi ero subito trovato bene con questo tipo di gare. Per allenarmi in vista delle gare ho chiesto a mia mamma, professoressa di lettere, di aiutarmi in qualche argomento in cui mi sentivo molto sicuro. La scuola non prevede preparazioni e di gare online ormai ne ho fatte diverse, non ce ne sono di nuove.