. Olimpiadi di Italiano

Mi presento

Davide  Minari

Davide Minari

Frequento la 5G (triennio) del liceo scientifico Giacomo Ulivi a Parma (PR)

Abito a Parma (PR)
Emilia Romagna
Italia


Chi sono

Vivo a Parma, la città in cui sono nato, con i miei genitori e una sorella di undici anni di nome Alice. Frequento l'ultimo anno di liceo scientifico e divido le mie giornate tra lo studio, la famiglia e gli amici. Il mio carattere è in prima apparenza piuttosto timido ma chi mi conosce sa che amo scherzare e divertirmi. Come amici cerco persone simpatiche, leali e sincere, non necessariamente che condividano i miei stessi interessi. Nello studio ottengo solitamente buoni risultati che cerco per quanto possibile di mettere al servizio dei miei compagni.

Letture, film, musica preferiti

Non sono un avido lettore ma amo leggere nei ritagli di tempo, in particolare romanzi di ambientazione storica focalizzati sulla vicenda umana personale dei protagonisti. Tra le mie letture preferite vi sono "Volevo solo averti accanto" di R. Balson e "Storia di una ladra di libri" di M. Zusak. In un film cerco prima di tutto una storia capace di intrattenere e trasmettere un messaggio; il mio film preferito è "Forrest Gump". Amo ascoltare musica nel tempo libero, in particolare pop/country degli anni 70/80, in primis James Taylor.

Hobby, interessi, curiosità

Nel tempo libero cerco per quanto possibile il contatto con la natura con lunghe passeggiate specialmente in montagna durante le vacanze estive. Mi piace trascorrere tempo con i miei amici, confrontarmi con loro e studiare insieme nel pomeriggio. Non sono particolarmente appassionato di sport ma seguo la squadra di calcio della mia città, talvolta anche allo stadio.

Il mio sogno...

È davvero difficile sceglierne uno! Credo che tra i più grandi ci sia un lungo viaggio attraverso gli Stati Uniti, un paese che per la sua identità mi affascina in modo del tutto particolare.

Il lavoro che mi piacerebbe...

A questo proposito le mie idee sono ancora piuttosto confuse. Credo che nella scelta universitaria mi orienterò verso una facoltà tecnica/scientifica come fisica o ingegneria. Per la mia futura occupazione , che sia in un laboratorio di ricerca o in un'azienda, spero di poter lavorare a contatto con altre persone. Anche la possibilità di diventare insegnante non mi dispiacerebbe affatto.

Le materie che mi interessano di più...

Non ho una forte predilezione per l'ambito scientifico o per quello letterario e sono contento che il liceo scientifico mi consenta di coltivare in modo equilibrato i miei interessi per entrambi. Dovendo indicare una materia in particolare credo sceglierei fisica: scoprire le leggi matematiche che regolano i fenomeni naturali mi affascina in modo particolare, così come la sfida che si nasconde dietro ad ogni problema.

Il mio rapporto con la scrittura...

Il mio rapporto con la scrittura è sempre stato buono pur limitandosi quasi esclusivamente alla sfera scolastica. Nei temi cerco prima di tutto di scrivere in modo chiaro, sintetico e strutturato cercando di portare avanti una tesi personale. Non tengo un vero e proprio diario ma mi capita spesso di sentire l'esigenza di scrivere. Si tratta come della volontà di dare forma, di liberare un'impressione strettamente presonale trasferendola sulla carta. Non conservo mai quello che scrivo.

Come ho conosciuto le Olimpiadi di italiano e come mi sono preparato

Sono venuto a conoscenza delle Olimpiadi di Italiano dalla mia professoressa e ho partecipato per la prima volta l'anno scorso non qualificandomi per la finale per un soffio. Mi sono sempre presentato alle Olimpiadi di questa e altre materie senza particolari preparazioni, cercando di mettere a frutto quanto imparato in tanti anni di scuola in un'ottica di divertimento più che di competizione.