Regolamento

OLIMPIADI DI ITALIANO - Edizione 2013-2014


Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca indice per il corrente anno scolastico la quarta edizione della competizione nazionale e internazionale, inserita nel Programma annuale di valorizzazione delle eccellenze per l’a.s. 2013-14, denominata Olimpiadi di Italiano. La manifestazione si svolge con il Patrocinio e il supporto organizzativo del Comune di Firenze, in collaborazione con il Ministero per gli Affari Esteri (MAE) e gli Uffici Scolastici Regionali, con la supervisione scientifica dell'Accademia della Crusca e dell'Associazione per la Storia della Lingua Italiana (ASLI), la partecipazione di Rai Radio3 e di Rai Educational. La competizione, rivolta agli istituti secondari di secondo grado, si colloca, nella sua fase finale, nell’ambito di una più ampia iniziativa culturale di valorizzazione della lingua e della letteratura italiana intitolata "Giornate della lingua italiana"


Le Olimpiadi di Italiano si propongono di: 
• incentivare e approfondire lo studio della lingua italiana, elemento essenziale della formazione culturale di ogni studente e base indispensabile per l’acquisizione e la crescita di tutte le conoscenze e le competenze; 
• sollecitare in tutti gli studenti l'interesse e la motivazione a migliorare la padronanza della lingua italiana; 
• promuovere e valorizzare il merito, tra gli studenti, nell’ambito delle competenze linguistiche in Italiano.

REGOLAMENTO

1. Destinatari 

Le Olimpiadi sono gare individuali rivolte alle studentesse e agli studenti degli istituti secondari di secondo grado italiani, statali e paritari, delle scuole italiane all’estero di pari grado, delle sezioni italiane funzionanti in scuole straniere e internazionali all'estero, e delle scuole straniere in Italia. Tali gare sono distinte nelle seguenti quattro sezioni: 

• primo biennio di scuole italiane 
• secondo biennio e quinto anno di scuole italiane 
• primo anno di scuole italiane all’estero, di sezioni italiane presso scuole straniere e internazionali all'estero, a ordinamento quadriennale; primo biennio di scuole italiane all’estero, di sezioni italiane presso scuole straniere e internazionali all'estero, a ordinamento quinquennale; primo anno di scuole 
straniere in Italia a ordinamento quadriennale; primo biennio di scuole straniere in Italia a ordinamento quinquennale. 
• ultimo triennio di scuole italiane all’estero, di sezioni italiane presso scuole straniere e internazionali all'estero, di scuole straniere in Italia, a ordinamento sia quadriennale sia quinquennale. 

2. Modalità di partecipazione 

Lo svolgimento delle Olimpiadi per le scuole italiane si articola in tre fasi: 

1. Gare di istituto: giovedì 13 febbraio 2014; 
2. Gare semifinali (provinciali o interprovinciali): giovedì 13 marzo 2014; 
3. Finale nazionale: sabato 12 aprile 2014. 


Per le scuole italiane all’estero, per le sezioni italiane presso scuole straniere e internazionali all'estero e per le scuole straniere in Italia, la selezione dei finalisti avverrà in un’unica fase, coincidente con la data delle semifinali, fissata per il giorno giovedì 13 marzo 2014, salvo eventuali adattamenti che saranno concordati con il MAE anche tenendo conto delle differenze di fuso orario e di particolari esigenze poste dai diversi calendari scolastici.

 3. Iscrizione delle scuole 

Le scuole che intendono far partecipare alle Olimpiadi le proprie allieve e i propri allievi individuano tra i docenti un Referente d’istituto, che, a partire dal 4 dicembre 2013 ed entro il 31 gennaio 2014, iscrive sul sito www.olimpiadi-italiano.it la propria scuola e comunica l’avvenuta iscrizione al Referente regionale, nominato, unitamente ai Referenti provinciali o interprovinciali, da ciascun Ufficio Scolastico 
Regionale. Nel caso di istituzioni scolastiche composte da più indirizzi di studio sarà ammessa una sola iscrizione. 
I nomi dei referenti saranno trasmessi a cura di ciascun USR al Ministero dell’Istruzione-Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici all’indirizzo di posta elettronica: nadia.ciampaglia@istruzione.it entro il 20 dicembre 2013. L’elenco dei Referenti regionali sarà immediatamente disponibile nel sito delle Olimpiadi. 
Ciascuna scuola iscritta sarà quindi abilitata dal Referente regionale ad accedere alla propria area riservata. Nel caso di scuole italiane all’estero, di sezioni italiane presso scuole straniere e internazionali all'estero e di scuole straniere in Italia, le funzioni di abilitazione sono svolte dalla professoressa Serena Bonito, referente per il Ministero per gli Affari Esteri (serena.bonito@esteri.it), in stretto collegamento con il Ministero dell’Istruzione e con la struttura di gestione informatica del sito delle Olimpiadi.

4. Gare di istituto (per le scuole italiane) 

Le prove d’istituto per le scuole italiane si svolgono nello stesso giorno, su tutto il territorio nazionale, negli istituti di appartenenza, in modalità online sincrona, giovedì 13 febbraio 2014
Partecipano alle gare tutti gli studenti iscritti dalle rispettive scuole: fino a 30 studenti per ciascuna istituzione scolastica, anche se comprensiva di più indirizzi di studio, così ripartiti: 15 al massimo per la sezione primo biennio e 15 al massimo per la sezione secondo biennio e quinto anno. 
La scelta dei partecipanti alle gare è demandata alle singole scuole, che attueranno una selezione preliminare, con autonomi criteri di merito, finalizzata anche a sensibilizzare tutti gli studenti e i consigli di classe sull’importanza delle competenze nella lingua italiana. 
L'iscrizione nominativa dei singoli partecipanti dovrà avvenire entro il giorno venerdì 31 gennaio 2014. 

Le prove si svolgeranno su una piattaforma online che gestirà la fase di somministrazione delle domande, la raccolta e la registrazione dei punteggi, la formazione delle graduatorie. L’adozione di questo sistema impone alcuni vincoli nelle modalità e nei tempi di accesso al sito web, nella scelta della tipologia dei quesiti e delle relative risposte. Tali vincoli saranno segnalati per tempo nel sito delle Olimpiadi, insieme alle necessarie avvertenze per i referenti d’istituto. 
Successivamente alla gara, i risultati compariranno sul sito. Saranno considerati vincitori della fase d'istituto e ammessi alla successiva fase provinciale due concorrenti per ogni scuola, e precisamente: 
a) il primo classificato della sezione primo biennio, 
b) il primo classificato della sezione secondo biennio e quinto anno. 
Il sistema di controllo informatico della gara fornirà il punteggio e il tempo effettivo di gara impiegato da ciascun partecipante. A parità di punteggio prevarrà il concorrente che avrà impiegato un tempo inferiore.

4 bis. Gare nelle scuole secondarie superiori di lingua tedesca e nelle scuole delle località ladine con italiano L2 site in Alto Adige 

A seguito della specifica richiesta rivolta al Ministero dell’Istruzione per le scuole con Italiano lingua seconda nella Provincia autonoma di Bolzano, la denominazione di “Olimpiadi di Italiano” potrà essere utilizzata anche per le gare che si svolgeranno nella suddetta provincia, secondo autonome modalità organizzative, nelle scuole di lingua tedesca e nelle scuole delle località ladine. 
Le funzioni di coordinamento a livello provinciale sono svolte dalla referente, professoressa Cristina Corbetta (cristina.corbetta@scuola.alto-adige.it), in stretto collegamento con il Ministero dell’Istruzione e con la struttura di gestione informatica del sito delle Olimpiadi. 


5. Gare semifinali, provinciali e/o interprovinciali (per le scuole italiane) 

Le prove della fase semifinale individuano i finalisti della competizione e si svolgono nello stesso giorno su tutto il territorio nazionale a livello provinciale e/o interprovinciale in modalità sincrona. La gara si svolge online in appositi ambienti, messi a disposizione dalle istituzioni scolastiche e individuati dai Referenti regionali secondo criteri di imparzialità e adeguatezza delle tecnologie disponibili. 
Anche in questa fase le prove sono gestite sulla piattaforma online dalla struttura di supporto informatico secondo gli stessi criteri previsti per la fase d’istituto. 
A conclusione delle gare il sistema genererà una graduatoria assoluta nazionale e singole graduatorie regionali (in base al numero delle scuole partecipanti per ciascuna regione, saranno possibili eventuali accorpamenti territoriali). 
L’ammissione alla fase finale è disciplinata dall’art. 10.2. 


6. Gare delle scuole italiane all'estero, delle sezioni italiane presso scuole straniere e internazionali all'estero e delle scuole straniere in Italia 


Per le scuole italiane all’estero, per le sezioni italiane presso scuole straniere e internazionali all'estero e per le scuole straniere in Italia, la selezione dei finalisti avverrà in un’unica fase il 13 marzo 2014, fatti salvi gli adattamenti specificati al punto 2. Gli eventuali adattamenti di orario saranno indicati nelle Note tecniche e comunicati per tempo tramite il MAE. La gara si svolge nelle singole istituzioni scolastiche di appartenenza. In questa fase le prove sono gestite sulla piattaforma online dalla struttura di gestione informatica delle Olimpiadi secondo gli stessi criteri selettivi e con le stesse avvertenze previsti per le prove delle scuole in Italia. 
L’ammissione alla fase finale è disciplinata dall’art. 10.3

7. Finale nazionale e "Giornate della lingua italiana"

La gara della finale nazionale si svolge a Firenze il 12 aprile 2014, nella sede di Palazzo Vecchio, all’interno di una più ampia manifestazione culturale intitolata "Giornate della lingua italiana", che il Ministero dell’Istruzione organizza, in collaborazione con gli altri enti e soggetti promotori, per celebrare gli anniversari della lingua e della letteratura italiana e per approfondire temi di attualità a esse correlati. In questa edizione 2013-2014 le “Giornate” saranno dedicate: alla poesia di Mario Luzi, a cento anni dalla nascita, alla prosa di Niccolò Machiavelli e di Galileo Galilei, e al tema della promozione della lettura, tra scrittura ed editoria cartacea e digitale. 

L’organizzazione delle gare sarà curata dall’apposita struttura di gestione informatica. I dettagli e i necessari aggiornamenti relativi allo svolgimento delle prove saranno tempestivamente pubblicati sul sito delle Olimpiadi: www.olimpiadi-italiano.it a cui le scuole dovranno fare riferimento per una puntuale e aggiornata comunicazione. 

L’organizzazione della Finale, delle Giornate della lingua italiana e, più in generale, dell’intera iniziativa è curata dal Liceo Des Ambrois, di Oulx (TO), in stretta collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e il Comune di Firenze. 


8. Tipologia e argomenti delle prove 

Gli argomenti delle prove rimandano ai diversi livelli di analisi della lingua, dalla grammatica alla testualità (ortografia, morfologia, sintassi, lessico, organizzazione del testo), con riferimento anche agli obiettivi e ai contenuti disciplinari per l’Italiano riportati nelle Indicazioni nazionali, per i licei, e nelle Linee guida, per gli istituti tecnici e professionali. 
Le gare di istituto e le semifinali prevedono domande a risposta chiusa (non necessariamente a scelta multipla), mentre le finali includeranno anche domande a risposta aperta e prove di scrittura. 
Le prove si basano prevalentemente su materiale autentico (testi letterari, giornali, testi scientifici di tipo divulgativo, ecc.). 


9. Supervisione scientifica 

La supervisione delle prove oggetto delle gare è affidata dal Ministero dell’Istruzione alla comunità scientifica nelle sue più autorevoli espressioni: docenti, esperti, istituzioni, enti e associazioni, quali l’Accademia della Crusca e l’ASLI (Associazione per la Storia della Lingua italiana), che hanno come fine la promozione, la valorizzazione e lo studio della lingua italiana. Tutte le prove saranno predisposte da un apposito Gruppo di lavoro, individuato dal MIUR con la collaborazione degli enti scientifici supervisori.

10. Criteri di ammissione e di selezione dei partecipanti 

10.1. Gara di istituto: giovedì 13 febbraio 2014 


La fase di istituto è finalizzata a individuare le studentesse e gli studenti che accedono alla successiva fase semifinale. 
Alla gara d’istituto partecipano gli studenti iscritti, preselezionati dalla scuola secondo quanto previsto dall’art. 4, e precisamente: 

• 15 studentesse/studenti (numero massimo) per il primo biennio; 
• 15 studentesse/studenti (numero massimo) per il secondo biennio e quinto anno. 

Superano la selezione il primo classificato per la sezione primo biennio e il primo classificato per la sezione secondo biennio e quinto anno. A parità di punteggio viene considerato il minor tempo impiegato nell’esecuzione della prova.

10.2. Gare semifinali (provinciali e/o interprovinciali): giovedì 13 marzo 2014 

La semifinale delle scuole italiane seleziona i finalisti tra tutti i vincitori della fase d’istituto, attraverso una procedura mista che tiene conto sia dei risultati assoluti a livello nazionale sia delle graduatorie regionali, allo scopo di contemperare, nella gara finale, il criterio assoluto del merito individuale con il criterio relativo della rappresentatività territoriale. 

Sono pertanto ammessi alla finale: 

a) i primi 10 classificati assoluti a livello nazionale della sezione primo biennio; i primi 10 classificati assoluti a livello nazionale della sezione secondo biennio e quinto anno; 

b) il primo classificato per ogni graduatoria regionale (o interregionale, nel caso-limite di accorpamenti, resi eventualmente necessari a causa di un numero troppo esiguo e poco rappresentativo di scuole concorrenti in una singola regione), sezione primo biennio, con scorrimento della graduatoria nel caso di studenti eventualmente già selezionati attraverso il criterio di cui al punto a); 

c) il primo classificato per ogni regione o accorpamento interregionale (cfr. punto b), sezione secondo biennio e quinto anno, con scorrimento della graduatoria nel caso di studenti eventualmente già selezionati attraverso il criterio di cui al punto a). 

Gli studenti e studentesse così selezionati accedono alla finale nazionale.

10.3. Selezione dei finalisti delle scuole italiane all’estero, delle sezioni  italiane presso scuole straniere e internazionali all'estero e delle scuole  straniere in Italia 

Nel caso delle scuole italiane all’estero, delle sezioni italiane presso scuole straniere e internazionali all'estero e delle scuole straniere in Italia, la selezione dei finalisti, in un’unica fase, individuerà quattro studentesse e/o studenti e precisamente: 

a) i primi due classificati della graduatoria internazionale della sezione primo anno/biennio; 
b) i primi due classificati della graduatoria internazionale della sezione triennio. I quattro vincitori così selezionati accedono alla finale nazionale. 


10.3 bis. Selezione dei finalisti delle scuole secondarie di secondo grado di  lingua tedesca e delle località ladine con italiano L2 site in Alto Adige 

Per le scuole di lingua tedesca e delle località ladine con italiano L2, site in Alto Adige, accedono alla finale nazionale due studentesse e/o studenti (uno per ciascuna delle due sezioni: biennio e triennio), selezionati in base all'esito di un'autonoma competizione provinciale (cfr. art. 4 bis). 


10.4. Gara finale nazionale: sabato 12 aprile 2014 

La gara nazionale si svolge a Firenze in Palazzo Vecchio. Le studentesse e gli studenti ammessi alla finale nazionale sostengono le prove utilizzando i soli materiali predisposti dal Comitato tecnico-organizzativo. 
Al termine delle prove, la Giuria valuterà i risultati e compilerà la graduatoria finale. 
La cerimonia di premiazione si svolgerà nella stessa giornata a Firenze nel Salone dei Cinquecento, in Palazzo Vecchio. 
I premi saranno attribuiti in relazione alla diversa posizione raggiunta. 
La competizione è inserita nel Programma annuale di valorizzazione delle eccellenze per l’a.s. 2013-14 approvato dal Ministero dell’Istruzione. 
Ai finalisti e ai vincitori verrà rilasciato un attestato da parte del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, valutabile come credito formativo dai Consigli di classe. 


11. Comitato scientifico 

Il Comitato scientifico è costituito da rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca, dell’Accademia della Crusca e dell’ASLI, da docenti universitari, scrittori, giornalisti ed esperti in genere.

12. Comitato tecnico-organizzativo 

Il Comitato tecnico-organizzativo è costituito da rappresentanti del Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca, dell’Accademia della Crusca e dell’ASLI, da rappresentanti del Comune di Firenze, dell'USR per la Toscana, da rappresentanti di Rai Radio3, di Rai Educational e da tecnici della struttura che cura la gestione informatica. Fa parte del Comitato tecnico-organizzativo il Gruppo di
lavoro incaricato della predisposizione delle prove. 


13. Giuria 

La Giuria delle Olimpiadi sarà formata da linguisti, docenti, scrittori, giornalisti e intellettuali di alto profilo nominati dal Ministero dell’Istruzione per la finale nazionale; fa parte della Giuria anche il vincitore del Premio Campiello Giovani, edizione 2013. 


14. Nominativi dei membri dei comitati e della giuria 

I nomi dei componenti dei comitati di cui ai punti 11 e 12 e della Giuria saranno pubblicati sul sito delle Olimpiadi: www.olimpiadi-italiano.it 


Il Direttore Generale 
f.to Carmela Palumbo 

Scarica il regolamento in formato pdf