. Olimpiadi di Italiano

Programmatica

21 ottobre 2015: La giornata ProGrammatica

L’italiano della musica, la musica dell’italiano.

giornata programmatica

Mercoledì 21 ottobre per il terzo anno consecutivo, si è svolta la Giornata proGrammatica che Rai Radio3 - La Lingua Batte organizza con il Miur,il Maeci in collaborazione con Accademia della Crusca e Asli.
La Giornata, che si inserisce nella “Settimana della lingua italiana nel mondo”, è stata caraterizzata da una maratona tra la radio e le scuole italiane per promuovere e valorizzare la nostra lingua, sarà infatti dedicata a: l’italiano della musica, la musica dell’italiano. Vi hanno partecipato artisti come Lorenzo Jovanotti Cherubini dall’IIC di New York, Vinicio Capossela da Madrid, Giorgio Moroder da Los Angeles.

Ogni programma di Radio3, dalle 6 del mattino fino alla sera, ha ospitato in collegamento uno o più cantanti “inviati” nelle scuole per raccontare agli ascoltatori l’incontro in classe. A Prima Pagina farà da portabandiera dell’iniziativa Eugenio Finardi. A Fahrenheit è stato il linguista Lorenzo Coveri ha presentato una speciale playlist delle dieci canzoni italiane più note all'estero.

In venticinque istituti si sono esibiti altrettanti dal vivo davanti ai ragazzi, dopo aver raccontato la loro passione e formazione e il proprio modo di scrivere i testi; Radio3 e MIUR sono stati particolarmente lieti della partecipazione degli studenti in realtà come quelle del Carcere di Bollate (con Colapesce), dell'Ospedale Niguarda (con Brunori Sas) e della scuola media a indirizzo musicale nell’Istituto dei Ciechi di Milano (con Eugenio Finardi).

Hanno generosamente aderito oltre a Brunori Sas, Colapesce e Finardi, artisti di diverse generazioni: Appino, Tommaso Di Giulio, Dimartino, Diodato, Lorenzo Hengeller, Iosonouncane, Levante, Maldestro, Pino Marino, Erica Mou, Raiz, Bobo Rondelli, Andrea Satta, The Niro, Davide Van De Sfroos, Zibba, insieme a gruppi come Lo Stato Sociale, Sud Sound System, VillaZuk, Zeketam. In questa iniziativa, considerando l’importanza dell’opera lirica come “ambasciatrice” all’estero della nostra lingua e la vocazione originale dell’offerta musicale polivalente di Radio3, non sono mancate le testimonianze di voci come le soprano Gemma Bertagnolli e Desirée Rancatore (quest'ultima dall'IIC di Tokyo) e del basso Alessandro Svab (alla scuola italiana Italo Calvino di Mosca).

La serata speciale de "La lingua Batte" ha concluso con successo la giornata. Con la conduzione di Giuseppe Antonelli si sono esibiti artisti come Fabio Armiliato con un’aria dall’Otello di Giuseppe Verdi, Gene Gnocchi che ha presentato il suo ultimo libro,Vasco Brondi. Sono saliti sul palco Andrea Meloni direttore generale per la promozione del Sistema Paese del Maeci, Paolo Corbucci dirigente scolastico per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale d'istruzione del Miur, il regista Gianfranco Cabiddu, il linguista Massimo Palermo, l'insegnante e musicista Matteo De Benedittis, il giornalista Marco Filoni, la traduttrice e imprenditrice Maria Sebregondi e Tiziana Grassi, curatrice del Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni e Francesco Piccolo, Premio Strega 2014, su “alcuni momenti di trascurabile felicità o infelicità” sul tema della giornata.

The Niro a Bressanone all'Istituto tecnico per economia, grafica e comunicazione Julius und Gilbert Durst Bressanone (Bz)


Intervista a RadioScienza

I video preparati dalla 3B TFO e dalla 4A Tour:

Ospedale Niguarda insieme a Brunori Sas.

Brunori ha partecipato a una data di Special Stage, la prima rassegna musicale permanente realizzata da giovani musicisti negli ospedali italiani, in compagnia delle ragazze ricoverate nel reparto "Disturbi Comportamenti Alimentari" (anoressia, bulimia) dell'ospedale.






Cantami o dj... Lezioni parecchio alternative d'italiano

di Matteo De Benedittis

L’autore di questo libro non cela le proprie ambizioni: insegnare il piacere della letteratura, far ammutolire gli studenti di fronte a un ossimoro, sbalordirli davanti a nugoli di metafore, fulminarli con la bellezza lancinante di una sinestesia o di un endecasillabo ben temperato… e questo grazie alle canzoni.

Ehi, ma cosa hanno a che fare le canzoni con l’italiano, quello che si studiano a scuola?

C’entrano eccome!

Da Ligabue alla sigla dei Puffi, da Jovanotti a Samuele Bersani, passando per Tapparelladi Elio e le Storie TeseCantami o deejay è ricchissimo di esempi di questa letteratura pop che passa tutti i giorni in formato mp3 per le cuffie di migliaia di studenti.

Endecasillabi, novenari, rime alternate: sono il pane quotidiano di J-Ax e Max Pezzali, che Dante e Petrarca se li lasciano al palo.

Ossimori, allitterazioni, metafore? Il Foscolo, un rapper come Caparezza lo spezza in due.

E senza dimenticare di approfondire le nozioni basilari di “parafrasi & commento”, altre due bestie nere degli studenti italiani.

Libro aperto e cuffie in testa: siete pronti? Proprio come se foste alla lezione di un professore finalmente fico, la parola scritta a un certo punto uscirà dal libro e sentirete la viva voce del prof trascinarvi, un esempio dopo l’altro, nel cuore vivo e pulsante della lingua italiana.

Che cosa state aspettando? Girate pagina, e push Play!