. Olimpiadi di Italiano

Sillabo


Sillabo 2015-2016

La complessità degli esercizi sarà maggiore per la categoria SENIOR, e crescente ai vari livelli di prova.

Ortografia

Esercizi che richiedono la conoscenza di:

  • ortografia delle parole (con particolare attenzione ad accento, apostrofo, doppie, digrammi, trigrammi);

  • uso dei principali grafemi stranieri.

Morfologia

  • Esercizi riguardanti tutte le parti del discorso (articolo, nome, aggettivo, pronome, verbo, avverbio, preposizione, congiunzione e interiezione) con particolare attenzione alle principali categorie di analisi:

  • genere e numero (nome e aggettivo);
  • comparativo, superlativo (aggettivo);
  • persona e numero, coniugazione, modo, tempo, aspetto, diatesi (attiva, passiva, riflessiva) transitività o intransitività (verbo);
  • composizione e derivazione (prefissazione, suffissazione, infissazione).

Sintassi

Esercizi riguardanti:

  • i componenti della frase semplice (soggetto, predicato, attributo, apposizione, principali complementi, ecc.);

  • la struttura della frase complessa, distinguendo:

  • le frasi principali dalle altre frasi,

  • le frasi subordinate da quelle coordinate,

  • i diversi tipi di frasi coordinate e di frasi subordinate,

  • i vari gradi della subordinazione,

  • la forma di esplicitazione delle subordinate (implicite/esplicite).

Punteggiatura

Esercizi relativi a:

  • funzione e uso dei segni di punteggiatura: punto, virgola, due punti, punto e virgola, punti intonativi (esclamativo e interrogativo), puntini di sospensione, parentesi, lineette, virgolette.

Lessico

Esercizi riguardanti:

  • significato delle parole dell’italiano corrente, dell’italiano letterario (accessibile agli studenti) e dei principali tecnicismi;

  • principali relazioni tra significati (sinonimia, antonimia, gradazione, iperonimia, iponimia, parte-tutto);

  • formazione delle parole;

  • uso del lessico in rapporto a varietà e registri.

Testualità

Esercizi che richiedono di:

  • riconoscere in un testo i principali connettivi e la loro funzione;

  • riconoscere e analizzare meccanismi di coesione del testo (riprese pronominali, riprese con sinonimi, o altre relazioni semantiche; concatenamento dei tempi verbali, ecc.) in modo da riordinare parti di un testo date in un ordine diverso da quello originario;

  • riconoscere e analizzare le parole tematicamente rilevanti di un testo;

  • riconoscere i testi in base alla loro tipologia prevalente (narrativi, descrittivi, regolativi, espositivi, argomentativi);

  • analizzare e giudicare la pertinenza e l’adeguatezza comunicativa di espressioni e messaggi linguistici in base al contesto di realizzazione (situazione, argomento, scopo, destinatario, registro);

  • riempire un testo con lacune (cloze), scegliendo fra proposte date;

  • dimostrare di aver compreso un testo (ad esempio riconoscendo affermazioni da esso derivabili);

  • analizzare e riconoscere le forme più elementari di verso (ad es. settenario, endecasillabo) e i tipi principali di rime;

  • riconoscere le principali figure retoriche (ad es. metafora, metonimia, litote, iperbole).

Per la gara nazionale saranno previste anche prove a risposta aperta che richiedono di:

  • riformulare discorsi e testi producendone sintesi lineari (riassunti) e non lineari (schemi);

  • riempire un testo con lacune (cloze) senza proposte fra cui scegliere;

  • riformulare semplici testi letterari nella loro parafrasi letterale;

  • scrivere un breve testo espositivo a partire da un’immagine data (per esempio un grafico);

  • progettare e scrivere semplici testi funzionali (ad es. avvisi, biglietti, istruzioni per l’uso, lettere private e pubbliche, e-mail, schede informative, relazioni su argomenti di studio, trafiletti, articoli di cronaca);

  • produrre brevi testi in cui occorre descrivere, narrare o argomentare in base alla propria esperienza personale, in modo guidato e parzialmente vincolato (ad esempio a partire da un testo stimolo o da un incipit dato).